quantum logo

Iniziamo oggi una serie di articoli di approfondimento sul computer quantistico! Un’avventura a puntate attraverso il mondo della meccanica e chimica quantistica e delle sue applicazioni. Vi scrivo questa prima puntata introduttiva, la puntata 0, per presentarvi “Quantum“: una rubrica quantica (e infatti uscirà a puntate, questa non la capirete tutti).

Sarà una rubrica impegnativa e tecnica, anche per me che la scriverò, che vi accompagnerà e vi istruirà nel mondo della meccanica quantistica. Per la sua intrinseca pesantezza, prevedo di scrivere una puntata a settimana (salvo imprevisti)!

Si, ma cosa c’entra questo con Windows Lover?

Beh, si dice che il 2017 ormai sarà l’anno del computer quantistico, o meglio: l’anno in cui finalmente il computer quantistico comincerà ad uscire dalla sua bozza teorica per venire alla luce in qualcosa di tangibile e che funzioni davvero. E le più grandi aziende della tecnologia (tra cui anche Microsoft con una sua visione speciale) stanno spingendo forte in questo settore.

D-Wave 2X

Andremo prima a vedere i fondamenti su cui si basa questo tipo di computazione rivoluzionaria, per poi dare uno sguardo al passato! E, infine, un occhio al futuro e ai possibili scenari che questi PC possono creare.

 

E poi, tutti vogliono capire cosa sia un computer quantistico!

Perciò: hype a mille e alla prossima puntata

Articolo precedenteArticolo successivo
Francesco Tili
When you change the way you see the world, you'll change the world you see - S. Nadella
  • Avete domande? Scrivete già ora gli argomenti di cui vorreste saperne di più e cercherò di trattarli nelle prossime puntate!

    • simone950

      La prima direi che sia… “cosa è e a cosa serve??” 😅

    • SirMau

      Cosa é e come funziona (più tecnico e meglio é, non siamo stupidi qui dentro c: ), come é realizzato, quali materiali servono e come funziona a livello logico, quali sono i limiti attuali da superare per realizzarlo in maniera efficiente. Partirei da questi

  • Gab

    Molto interessante! Attendo la prossima puntata!

  • Pure new wool

    Domanda: perché non si può fare (o magari si può🤔) una fpu quantistica?
    Domanda 2: hai un esempio semplice di calcolo quantistico?

    Gran bel argomento!😁

    • Una fpu che sarebbe? 😊

      • Mai sentito parlare si fpu e sono curioso.

      • Pure new wool

        Eh floating point unit, quella parte di un processore che si occupa dei calcoli in virgola mobile. La mia domanda si può tradurre così: che genere di calcoli si possono accelerare con un processore quantistico?😁

        • Ma che ne sanno loro, sono giovani… La FPU (Floating Point Unit) è salita agli onori della cronaca sia perchè era quella parte di “co-processore” per i calcoli in virgola mobile che serviva per far girare Falcon 3.0 al massimo dettaglio sia, soprattutto, perchè era quella componente che aveva causato un sacco di problemi ad una delle prime generazioni di Pentium di Intel!!!

        • Cercherò di accontentarti 😁

      • All’inizio era un coprocessore matematico che aiutava a fare i calcoli in virgola mobile, poi in molte CPU è stato integrato. Ad esempio nell’Amiga 1200 vi erano schede acceleratrici che avevano la FPU opzionale, invece su un Amiga 4000 era integrato nella CPU. Serviva molto nei calcoli 3D

  • Breus

    Come sarà possibile scrivere o leggere i dati se ogni bit è contemporaneamente 0 e 1?

    • Non lavora in bit ma in qubit sfruttando la sovrapposizione degli stati e l’entanglement (per l’appunto fenomeni quantistici)

      • Adesso mi vengono in mente un paio di domande (per il prossimo articolo della rubrica): quanti stati ha un qubit, più dei due del bit? Come verrà codificata un’informazione in questi computer? Non essendo computer digitali (credo) che hardware avranno?

      • Breus

        Certo, qbit, cioè bit quantistici che se non ho capito male si differenziano dai bit standard proprio per il fatto che sono contemporaneamente 0 e 1 ( al contrario dei soliti che sono o 0 o 1). Quello che non ho capito è come l’uomo possa scrivere o leggere qualcosa che è entrambi contemporaneamente quando agli stessi fisici non sia chiara, benché comprovata, questa realtà della materia infinitesimale.
        L’intenglment non so proprio se e come concorra nel pc quantistico. Penso che sarà più utile in futuro per comunicazioni o trasferimento dati istantanei a distanze infinite, ammesso che qualcuno sulla Terra riesca a raccapezzarcisi.

        • Un elettrone, fino a che non viene osservato, si trova sia nello stato di spin up(1) che nello stato di spin down(0), ed è quindi sia 0 che 1. Non sono bravo ad esprimermi ma cercherò di spiegarmi bene… normalmente in un pc a due bit corrispondono quattro pacchetti di informazione 00 01 10 11 Per definire uno di questi quattro stati è necessario conoscere il valore del primo bit e il valore del secondo bit. Con i qubit occorrono 4 coefficenti, in questo modo è possibile creare delle superposizioni con vari livelli intermedi di conseguenza due qubits, in realtà, contengono quattro bit di informazione

Se questo contenuto ti è piaciuto, condividilo sui social!

❤ SHOW US SOME LOVE ❤